LINEE STRATEGICHE

La predisposizione del programma di attività dell’Azienda speciale E.V.A.E.T. per il 2018 è stata condotta conformemente alle linee programmatiche definite dal Consiglio della Camera di Commercio di Novara con la deliberazione n. C/9 del 30 ottobre 2017, tenendo altresì conto degli accordi successivamente intercorsi con riferimento al tema dell’internazionalizzazione.

Nel tracciare le predette linee guida, il Consiglio camerale ha operato in aderenza alle vigenti disposizioni normative, tenendo conto delle modificazioni e delle integrazioni apportate alla Legge 29.12.1993, n. 580, dal D.Lgs. 25.11.2016, n. 219, attuativo dell’articolo 10 della Legge 07.08.2015, n. 124, (c.d. Legge Madia), inerente il riordino delle funzioni e del finanziamento delle camere di commercio.

Il menzionato D.Lgs. 219/2016, pur confermando la natura delle Camere di Commercio quali “enti pubblici dotati di autonomia funzionale che svolgono, nell’ambito della circoscrizione territoriale di competenza, sulla base del principio di sussidiarietà di cui all’art. 118 della Costituzione, funzioni di interesse generale per il sistema delle imprese, curandone lo sviluppo nell’ambito delle economie locali” (art. 1, comma 1, Legge 580/1993), ne ha ampiamente ridisegnato le funzioni, prevedendo, con riferimento all’ambito  dell’internazionalizzazione, che più strettamente interessa l’Azienda speciale, compiti di “sostegno alla competitività delle imprese e dei territori tramite attività d’informazione economica e assistenza tecnica alla creazione di imprese e start up, informazione, formazione, supporto organizzativo e assistenza alle piccole e medie imprese per la preparazione ai mercati internazionali nonché collaborazione con ICE-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, SACE, SIMEST e Cassa depositi e prestiti, per la diffusione e le ricadute operative a livello aziendale delle loro iniziative”. È stata inoltre introdotta la specificazione che “sono in ogni caso escluse dai compiti delle Camere di Commercio le attività promozionali direttamente svolte all’estero”. 

A parziale modifica del quadro sopra delineato, è intervenuto il Protocollo d’intesa in materia di internazionalizzazione, siglato tra Ministero dello Sviluppo economico e Unioncamere allo scopo di favorire la collaborazione tra i soggetti pubblici che si occupano della promozione dei rapporti economici e commerciali italiani con l'estero, ivi inclusi gli attori del sistema camerale (Camere di Commercio, Aziende speciali, Unioni regionali, Camere di Commercio italiane all’estero, nonché eventuali società consortili in house all’uopo costituite), e di assicurare la coerenza dell’attività a sostegno dell’internazionalizzazione svolta dal sistema camerale con le linee strategiche per l’attività promozionale definite dalla Cabina di Regia per l’internazionalizzazione. 

Al citato Protocollo ha quindi fatto seguito un’intesa operativa tra Unioncamere e ICE-Agenzia, la quale prevede che l’ICE stipuli con le singole Camere di Commercio Accordi biennali, attuati, a cadenza annuale, attraverso uno specifico Piano operativo, nel quale è possibile inserire le seguenti tipologie di iniziative:

1) programmi di promozione all’estero delle aziende o di settori specifici, segnalando, in caso di esigenza, la richiesta di servizi di assistenza specialistica one to one in loco da parte dell’ICE;

2) partecipazione a fiere o eventi collettivi all’estero.

Pur permanendo, quindi, attuale l’indicazione di potenziare l’attività di orientamento, formazione e assistenza alle imprese, che resta strategica, in particolare, per avvicinare all’export il target delle imprese “potenzialmente esportatrici” – e si osserva, in proposito, che la menzionata Cabina di Regia per l’internazionalizzazione ha inserito, tra gli obiettivi prioritari per il sistema camerale per il 2018, quello di contribuire a garantire una crescita consistente dell’export italiano e una maggior esposizione internazionale delle aziende, attraverso un vasto programma di contatto “porta a porta” delle aziende a più elevato potenziale sull’estero, con l’obiettivo di individuare, formare ed avviare all’export 10.000 nuove imprese nel prossimo triennio, anche sfruttando la leva del digitale – la firma del Protocollo d’intesa tra Ministero dello Sviluppo economico e Unioncamere e dell’Accordo di collaborazione tra Unioncamere e ICE-Agenzia apre una concreta prospettiva di rilancio dell’azione di E.V.A.E.T. a sostegno della partecipazione delle imprese locali a rassegne espositive all’estero e nell’organizzazione di missioni commerciali al di fuori dei confini nazionali.

News

CHIUSURA ESTIVA UFFICI E.V.A.E.T.

19 luglio 2018

Vi informiamo che gli uffici di E.V.A.E.T. resteranno ...

JOHANNESBURG - MOSTRA DEL VINO ITALIANO

09 luglio 2018

L'ICE Johannesburg, in collaborazione con il Consolato d'Italia ...

FIERA AYSAF 2018 - APERTURA ISCRIZIONI

06 luglio 2018

Fino al 31 luglio sono aperte le iscrizioni ...

APERTURA ISCRIZIONI INCOMING SETTORI RUBINETTERIA E IDROTERMOSANITARIO

02 luglio 2018

Sono aperte le iscrizioni per partecipare all'incoming di ...

COME ORGANIZZARE UNA FIERA INTERNAZIONALE: ISCRIZIONI ENTRO VENERDI' 29 GIUGNO

28 giugno 2018

C'è tempo sino a domani, venerdì 29 giugno, ...

Vai alle news

Società Import / Export

Vai alla mappa ingrandita